Forge Monchieri ha donato una Pump Track (anzi due) al Comune di Pisogne

Grande festa a Pisogne: Forge Monchieri ha donato una Pump Track alla Comunità per la rinascita in chiave sportiva del parco nel quartiere Bettoni.

Un’idea nata dal Cav. Gianfranco Monchieri che, recentemente trasferitosi a Pisogne, ha voluto fare un dono alla Comunità.

L’efficacia dell’idea si è manifestata nel pomeriggio dell’inaugurazione, quando centinaia di giovani (e non solo) hanno manifestato immediatamente il loro interesse per la nuova pista realizzata a Pisogne.

L’entusiasmo per questo regalo è stato evidente fin dal primo momento, così come è stata accolta con grande soddisfazione la partecipazione di Torquato Testa, atleta professionista di freeride e dirt jump, diventato un vero idolo per i più giovani.

Posizionata nel Quartiere Bettoni, la Pista andrà ad arricchire il rinnovato giardino, che sarà gestito e manutenuto da Forge Monchieri.

Le Pump Track donate da Forge Monchieri

La nuova pump track di Pisogne è una pista ciclabile modellata in modo specifico per essere percorsa con biciclette, skateboard, pattini a rotelle o altri mezzi di trasporto leggeri.

Ciò che la rende unica è la presenza di sezioni ondulate e curve, progettate per sfruttare il movimento del corpo del ciclista o dello skater per generare slancio senza la necessità di pedalare o spingere manualmente.

Il termine “pump” deriva dall’azione di pompare o spingere il corpo su e giù e da un lato all’altro della pista per mantenere la velocità. Le pump track sono progettate per favorire il flusso continuo, consentendo ai rider di mantenere la velocità attraverso una combinazione di movimenti del corpo e delle ruote.

Queste piste sono molto popolari tra gli appassionati di sport su ruote, offrendo un modo divertente e stimolante per migliorare le abilità di guida, la coordinazione e la resistenza. Sono spesso utilizzate sia per scopi ricreativi che per competizioni, contribuendo a promuovere uno stile di vita attivo e la comunità degli sport su ruote.

Accanto alla Pump Track in asfalto Monchieri ha donato anche una seconda pista con l’obiettivo di realizzare un unicum nella zona ed intercettare tutte le fasce di età giovanile, dai più piccoli fino ai ragazzi.

Ti è piaciuto questo articolo? Leggi anche La Pump Track di Lurate Caccivio e la partecipazione popolare

Vuoi conoscere dove sono le nostre pump track? Qui le trovi tutte

17 – Valle delle Cartiere

Valle delle Cartiere, un ambiente unico e spettacolare. Una valle nascosta che si tuffa nel lago. Una pedalata tra il museo della carta e luoghi di relax. Si parte da Toscolano Maderno con un percorso di 18km di lunghezza per addentrarsi nella valle chiusa al traffico veicolare: lungo il corso dello spumeggiante torrente si incontreranno gallerie, ponti e resti di vecchi opifici per una scoperta del territorio autentica.

15 – Le Gallerie

Le Gallerie, la leggendaria strada per Tremalzo. 4 chilometri complessivi caratterizzati da ben 1700 mt di dislivello per un percorso decisamente impegnativo. Pendenze importanti alternate a tratti in falsopiano, vertiginosi tornanti e diversi tratti in galleria. Il Tremalzo è uno dei più iconici trail in Italia, un percorso mitico che ricalca il tracciato delle strade militari, costruite nella Prima Guerra Mondiale per accedere alle linee di difesa. Tra i tratti distintivi lo spettacolo di una salita piena di storia e memoria nel cuore dell’Alto Garda Bresciano.

14 – Pizzocolo

Pizzocolo, itinerario con partenza prevista da Toscolano Maderno. Si tratta di una salita impegnativa ma che regalerà emozioni uniche una volta arrivati in cima al Monte Pizzocolo. Il panorama sarà davvero unico!
Per quanto riguarda la discesa, essa si snoda su un pendente sentiero sterrato.

13 – I Borghi Antichi

I Borghi Antichi, un percorso mtb per biker esperti con partenza da Magasa. Nel tratto in salita si pedalerà su asfalto mentre per il rientro è previsto un sentiero sterrato che richiede buone capacità.

12 – Alto Garda

Alto Garda, un itinerario per esperti pedalatori. Il percorso evita la gardesana occidentale per quanto riguarda i tour settimanali alla scoperta dell’entroterra montano gardesano.

10 – I Pascoli

I Pascoli è un percorso MTB di media difficoltà, tra i paesi di Turano, Armo e Valvestino. Non presenta salite troppo impegnative e dal punto di vista paesaggistico è valido, soprattutto nel periodo estivo.

9 – L’Altopiano

L’Altopiano è un itinerario che porta al rifugio cima Piemp. Da lassù è possibile godere di un ottimo panorama sull’altopiano di Tignale e sul lago di Garda. Un tour breve ma completo, con salite asfaltate e discese su tratti sterrati e stetti, percorrendo antiche strade militari.

8 – I Lodroni

I Lodroni, un sentiero che si snoda nella Foresta Regionale della Gardesana Occidentale. Il punto di partenza è Salò e si prosegue poi percorrendo un lungo tracciato con caratteristiche faunistiche e floristiche differenti del territorio attraversando ambienti diversificati. Gardone, Toscolano e Bollone sono i paesi da raggiungere prima di ritornare nuovamente Salò.

7 – Panoramica

“Panoramica” anche definito come percorso meraviglia del Lago di Garda. Una delle strade più belle da percorrere in bicicletta tra le rocce che sfiorano il viaggiatore durante la pedalata e il lago di Garda.